Oli di pesce di qualità: la scelta EPAX<sup>®</sup>

Oli di pesce di qualità: la scelta EPAX®

Da 180 anni il marchio norvegese EPAX® fornisce al mondo ingredienti marini di qualità impareggiabile. Nutergia ed EPAX® condividono gli stessi valori e lo stesso impegno ambientale.

Nutergia ha scelto di utilizzare in ERGY 3SYNERBIOL un olio di pesce grezzo EPAX®, non concentrato, al fine di rispettare le proporzioni naturali di EPA e DHA, e garantire un apporto complessivo di acidi grassi: possiamo quindi parlare di complesso lipidico, perché troviamo in questi oli tutti i composti lipidici naturalmente presenti nel pesce. Nutergia è quindi l'unico laboratorio che distribuisce olio grezzo EPAX® in Europa!

Perché scegliere la qualità EPAX® ?

  • Un marchio membro di GOED (Global Organization for EPA and DHA omega-3) che rappresenta l’industria globale degli acidi grassi omega-3 EPA e DHA ed è il punto di riferimento per gli standard di qualità. Impone requisiti sui metodi di pesca, sui pesci utilizzati, sulla purezza dell'olio ecc.
  • Oli di pesce selvatico, ottenuti nel rispetto di metodi di pesca sostenibili e conformi.
  • Garantisce oli senza antibiotici.
  • Oli di pesci piccoli all'inizio della catena alimentare, meno contaminati da metalli pesanti.
  • Oli estremamente puri, grazie all'implementazione di standard severi: -54% di inquinanti e -95% di cadmio e mercurio rispetto agli standard imposti da GOED

Un processo di estrazione a freddo per oli naturali

Il processo di estrazione meccanica degli oli EPAX®, a freddo e senza solventi, consente di ottenere un olio di pesce naturale non raffinato.
I vantaggi:

  • Estrazione a freddo, non denatura gli acidi grassi.
    È probabile che il calore modifichi la struttura degli acidi grassi, rendendoli inattivi o addirittura dannosi.
  • Processi meccanici, senza l'uso di solventi chimici.
    Nessun residuo chimico nel prodotto finito.
  • Processo di fabbricazione garantito senza esterificazione degli acidi grassi.
    L’esterificazione è un processo chimico volto a dissociare gli acidi grassi naturalmente presenti nell'olio sotto forma di trigliceridi. Accoppiati con una molecola di alcol, gli acidi grassi, convertiti in esteri etilici, vengono poi selezionati e riassemblati per formare nuove combinazioni di trigliceridi con diverse proprietà.
  • Eliminazione sistematica di diossine (meno dell'1% di residui di ossigeno in fasi critiche della produzione) per mantenere l'alta qualità dell'olio riducendo l’ossidazione al minimo.
    La presenza di ossigeno può essere fonte di ossidazione (stress ossidativo) alterando gli acidi grassi e portando all'irrancidimento degli oli.